TLC dal 1995 la tua emittente televisiva...
...se vuoi uno spazio televisivo per sponsorizzare la tua attività commerciale, chiama allo 081.892.15.43 oppure al 333.53.21.255 o scrivici all'email teleliberacampania@libero.it. - Personale di esperienza nel settore sarà a tua completa disposizione.

CASAL DI PRINCIPE - Nuovi casi da covid19 in città. Positiva anche la moglie del Sindaco Natale.

Anche la moglie del primo cittadino Renato Natale è positiva al covid19. Ambedue si trovano a Milano recatosi a fare visita alla figlia nei giorni scorsi, ma purtroppo è stata una trasferta amara per i coniugi. Il primo cittadino attualmente è ricoverato al San Raffaele perchè la polmonite riscontrata da Covid si è aggravata, la moglie è in isolamento. A loro due và il nostro augurio di una pronta guarigione e un presto ritorno presso la propria comunità.

Mentre il vicesindaco Schiavone attraverso la pagina facebook annuncia nuovi contagi e residenti in città. Si tratta dell'undicesimo caso (dodici con la moglie del sindaco) che la cittadina casalese conta dall'inizio della seconda ondata del Sars-Cov2.

Gli appelli rimangono gli stessi, mascherina, lavaggio delle mani e distanziamento sociale, al momento sono le uniche armi che possiamo adottare per frenare il contagio. 

ANTONIO SCHIAVONE VICESINDACO DI CASAL DI PRINCIPE: "L' ASL mi ha appena comunicato di un nuovo caso positivo a Casal di Principe,è asintomatica. Salgono ad 11 le persone positive al Covid-19. Basta girare in paese per vedere che troppi concittadini non rispettano le norme, nelle piazze si vedono assembramenti di ragazzi senza mascherine. QUESTO NON È UN GIOCO, le persone si ammalano e nella peggiore delle ipotesi muoiono. Invito ancora la popolazione ad indossare le mascherine ed evitare assembramenti." 

RENATO NATALE SINDACO DI CASAL DI PRINCIPE: "CARI AMICI, vengo a sapere in queste ore di altri casi positivi a Casal di Principe; i dati precisi ve li darà il vicesindaco sula base delle comunicazioni ufficiali dell'asl, qui a me interessa segnalarvi la pericolosità dela situazione, e lo faccio dal letto di ospedale dove mi trovo ricoverato proprio per il coronavirus, e dopo aver saputo che anche mia moglie è positiva. Abbiamo fatto sempre attenzione, ma sarò stato disattento anche solo una volta e mi sono preso l'infezione, e l'ho portata a mia moglie. Non è una bella esperienza. Anche se non sto male, ma stare in ospedale e per tanto tempo non é bello, sapere che i propri cari sono costretti a fare sacrifici a causa di questo, non è bello. Alora, dico ai tanti che ancora insistono a non mettere la mascherina, che continuano ad avere comportamenti sbagliati, dico ma ne vale la pena.? Non costa nulla andare in giro con mascherina, e lavarsi le mani, non costa nulla evitare un abbraccio, o una stretta di mano, o una chiacchierata tete a tete senza protezione. Basta poco per ritrovarsi in un tunnel buio da cui poi può essere difficile uscire. Ve lo dico dall' alto della mia esperienza, siate prudenti . Vi prego evitiamo altri contagi, siamo tutti più responsabili. Approfitto per ringraziare tutti coloro che mi hanno inviato messaggi di solidarietà e di auguri di pronta guarigione. Io ritornerò appena possibile, ma ci vorrà un Po di tempo. Intanto a distanza seguo tutte le vicende amministrative sicuro che la squadra che mi collabora stia facendo un lavoro straordinario. Andrà tutto bene, ma con l'aiuto e la collaborazione di tutti."

dalla redazione