TLC dal 1995 la tua emittente televisiva...
...se vuoi uno spazio televisivo per sponsorizzare la tua attività commerciale, chiama allo 081.892.15.43 oppure al 333.53.21.255 o scrivici all'email teleliberacampania@libero.it. - Personale di esperienza nel settore sarà a tua completa disposizione.

SAN CIPRIANO D'AVERSA - Ennesimo furto al Segrè. Comitato Genitori "E' inaccettabile quanto succede. Agli organi preposti si agisca subito per mettere fine a queste azioni".

Ennesimo furto al “E. Segrè” di San Cipriano D’Aversa. Nella notte alcuni balordi si sono intrufolati attraverso l’apertura di un foro nel muro al piano terra dell’Istituto, portando via alcuni pc, distruggendo suppellettili e alcune lim che si trovavano all’interno dell’aula e che solo lo scattare dell’allarme poi, non ha fatto fare bottino pieno agli incursori. Ancora una volta, i ladri hanno agito indisturbati e senza fretta, vista la location dell’Istituto dove è situato, uno stabile in aperta campagna, a ridosso della ferrovia, fuori dal centro abitato.

foto dei danni provocati dal raid

Ancora una volta si colpisce con la tranquillità di chi sa di non essere fermato, con la consapevolezza di trovare quello che si cerca, con la possibilità (onde fosse anche una bravata) di procurare danno a chi usufruisce della struttura e degli strumenti annessi.

- “E’ inaccettabile quanto succede” - è il grido di allarme che lancia il comitato Genitori con il suo presidente Antonio Cioffo, unanime a quello del Dirigente Scolastico prof.ssa Rosa Lastoria.

- “E’ un continuo. Il raid di stanotte non è il primo che accade e non di certo sarà l’ultimo. Un istituto in aperta campagna, lontano dalle luci della città, senza una presenza fisica, di notte, sarà sempre un obiettivo di ladri che possono agire indisturbati. Bisogna intervenire subito con altri modi e altri mezzi. Le inferriate e allarme da poco installato non sembrano bastare”. -

Un invito nell’intervenire che viene rivolto a chi di competenza deve agire finche si metta fine a queste azioni che producono non pochi danni alle già ristrette e poche risorse che vengono date alla scuola pubblica, sempre più penalizzata rispetto ad altri settori.

Nel prossimo Consiglio d’Istituto, attraverso il suo presidente Raffaele Baldascino, consiglio da fare prima possibile con i vigenti decreti anti covid, il comitato Genitori si farà promotore di alcune proposte per valutarne la loro fattibilità nel cercare di arginare o fermare del tutto questi episodi.

logo Comitato Genitori

Proposte che saranno fatte pervenire agli organi competenti, Provincia in primis, Regione e uffici preposti alla scuola. Un ventaglio di ulteriori precauzioni che vanno dal chiedere di attivare una vigilanza privata o di un custode h24.

Un Istituto come il “Segrè” non può rimanere in balia di sciacalli, nel far distruggere luoghi e strumenti che servono ai ragazzi per lo studio.

dalla redazione